Arti multimediali e tecnologiche – Indirizzo Nuovi Linguaggi dell’Arte

Panoramica del corso

Dipartimento di: Progettazione e Arti Applicate

Scuola di: Nuove Tecnologie dell’Arte

Durata: 2 anni

Totale crediti: 120

Il coordinatore del corso

Prof.ssa Maria Cristina Reggio

Scopri di più
Prof.ssa Maria Cristina Reggio

Obiettivi formativi

Il corso biennale in Arti Multimediali e Tecnologiche – Nuovi linguaggi dell’Arte per il conseguimento del Diploma accademico di secondo livello della Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte si pone come naturale specializzazione e approfondimento dei percorsi formativi dei trienni in “Arti multimediali e tecnologiche”, “Fotografia e video” e “Teorie e tecniche dell’audiovisivo”, nonché come ulteriore evoluzione trasversale del triennio in “Comunicazione e didattica dell’arte – percorso didattico multimediale”. Durante il biennio, lo studente acquisisce una propria metodologia attraverso la quale ideare e realizzare un progetto di ricerca artistica che
utilizzi in modo critico e innovativo le nuove tecnologie, consapevole delle problematiche relative ai sistemi produttivi ed espositivi delle arti multimediali in rapporto ai soggetti pubblici e privati operanti nel mondo dell’arte contemporanea. Il diplomato saprà articolare le sue competenze teoriche e tecnologiche sia come figura di raccordo tra il mondo produttivo e quello della ricerca artistica, sia come professionista in grado di interpretare in maniera creativa le prospettive dell’applicazione delle nuove tecnologie digitali fornite dall’industria ai linguaggi dell’arte.
I diplomati nel corso di diploma di secondo livello in Arti multimediali e Tecnologiche – Nuovi linguaggi dell’Arte ottengono un’approfondita formazione teorico-operativa su metodi e contenuti dei linguaggi artistici che utilizzano i nuovi media
digitali e acquisiscono competenze e strumenti metodologici, critici e tecnologici specifici finalizzati all’ideazione, progettazione e allestimento di opere d’arte complesse e produzioni multimediali e interattive.

Prospettive occupazionali

I diplomati potranno svolgere la libera professione artistica nel campo delle nuove tecnologie, realizzando progetti multimediali, audiovisivi e interattivi complessi, essendo in grado di ideare, progettare, supervisionare e gestire tutte le fasi di realizzazione di un progetto artistico multimediale, dalla produzione all’allestimento finale, con padronanza degli strumenti e approfondita conoscenza dei linguaggi artistici. Saranno in grado di cooperare, autonomamente o in sinergia con altri operatori del settore, in ambito pubblico e/o privato, alla progettazione e realizzazione di interventi multimediali. Potranno inoltre operare come figure professionali specializzate nell’ambito della produzione artistica mediata dalle nuove tecnologie, avendo competenze specifiche nel campo della ripresa/editing/effetti audio-video, nell’animazione digitale e nella progettazione e allestimento di sistemi multimediali e interattivi.

 

 

Requisiti d'accesso

Gli studenti con diploma di Triennio di Arti Multimediali della nostra Istituzione si iscrivono al Biennio con ammissione diretta, senza alcuna prova di ammissione. Gli studenti da altre Istituzioni o Indirizzi devono essere in possesso di Diploma Accademico di I Livello o il Diploma Accademico Quadriennale o una Laurea universitaria affine ovvero altro titolo di studi conseguito all’estero e riconosciuto idoneo dall’Accademia di Belle Arti nel rispetto degli Accordi Internazionali. Gli studenti provenienti da altre Istituzioni o Indirizzi possono accedere al Biennio di Arti Multimediali-Nuovi linguaggi dell’Arte mediante superamento di un esame di ammissione che avviene mediante la presentazione di un portfolio e un colloquio in cui il candidato deve dimostrare le sue motivazioni ad iscriversi al corso e presentare le sue esperienze artistiche, didattiche, scientifiche e professionali valutabili ai fini dell’ammissione. Il candidato deve sottoporre all’attenzione della Commissione una lettera motivazionale e la documentazione cartacea e digitale che illustri la sua formazione precedente e in cui siano evidenti il suo interesse artistico – non esclusivamente tecnico – e le sue competenze nell’utilizzo delle nuove tecnologie nel suo linguaggio (audiovideo, foto, sound art, installazioni
multimediali, animazioni, net-art, augmented reality, virtual reality). Agli studenti ammessi al Biennio possono essere riconosciuti eventuali crediti o debiti formativi. La Commissione, in sede di colloquio di ammissione, riconosce eventuali debiti formativi e indica gli insegnamenti da frequentare per colmare il debito. Il Responsabile di Scuola riconosce inoltre eventuali crediti formativi, su richiesta dello studente, sulla base del certificato di laurea o diploma con esami sostenuti presentato dal candidato.

 

 

Tipologia della prova finale

La prova finale per ottenere il diploma accademico di secondo livello consiste nell’ideazione, realizzazione e discussione di un progetto artistico multimediale, sotto la supervisione di uno o più docenti relatori. Il progetto deve essere affiancato da una tesi teorica realizzata in forma scritta o scritto grafica, che ne sviluppi le tematiche, il percorso ideativo e il processo di realizzazione, e che comprenda le riflessioni e prospettive dello studente in merito al lavoro presentato.

Il piano degli studi

Esplora il corso

    Benvenuto sul nuovo sito dell’Accademia di Belle Arti di Roma!

    Il sito è attualmente in fase di ottimizzazione.
    Se non trovi qualche contenuto torna al nostro vecchio sito: old.abaroma.it