Scultura – Indirizzo Arte Pubblica e Ambientale

Panoramica del corso

Dipartimento di: Arti Visive

Scuola di: Scultura

Durata: 2 anni

Totale crediti: 120

Obiettivi formativi

Lo studente che sceglie questo percorso di studi ha nella conoscenza tecnica e nell’abilità manuale gli strumenti principali attraverso i quali realizzare non solo la scultura, nel senso classico del termine ma è nell’ambito pubblico, l’arredo urbano, l’arte ambientale o arte sacra che queste conoscenze trovano applicazione. Basti pensare alla legge del 2% in cui l’artista deve generare lavori di alto valore estetico , ma anche sicure e durature. Il piano di studi garantisce conoscenze tecniche e pratiche con un sguardo alle nuove tecnologia e garantendo le competenze culturali grazie ad esempi allo studio della Storia dell’arte, e include anche conoscenze relative all’arte sacra che in una città come Roma produrrà certamente sviluppi positivi.

Prospettive occupazionali

I diplomati della Scuola svolgeranno attività professionali in diversi ambiti, sia nella libera professione artistica, nonché collaborando, in rapporto dei diversi campi di applicazione, alla programmazione, progettazione e attuazione degli interventi specifici della scultura, in particolare: opere d’arte destinate all’abbellimento di edifici pubblici, legge 2%; opere d’arte destinate all’abbellimento di spazi pubblici; opere d’arte destinate all’abbellimento di spazi pubblici; opere artistiche, arredo urbano, realizzazione di monumenti celebrativi o commemorativi, realizzazione di opere d’arte per la chiesa.

Requisiti d'accesso

Si accede al Corso di Diploma accademico di Secondo livello in “Scultura Arte Pubblica e Ambientale” con il diploma accademico triennale in Scultura, o il diploma di primo livello in “Arti visive “, indirizzo Scultura o Decorazione, o Pittura, Scenografia e Grafica e tutti i corsi di I livello, purché si sia sostenuto l’esame di “Laboratorio di Scultura”. Il corso è aperto anche ai laureati in Architettura, DAMS, ISIA e Università della Comunità Europea. Gli aspiranti invieranno un portfolio e una lettera motivazionale. Coloro i quali non rientrano nella prima casistica sosterranno un esame di ammissione al corso che consisterà in un colloquio e una valutazione, da parte di una commissione preposta, di una documentazione, un portfolio e una lettera motivazionale.

Tipologia della prova finale

La prova finale consiste nella presentazione di un progetto con una produzione artistica originale su base laboratoriale integrato sotto l’aspetto storico – critico metodologico, svolta sotto la guida di due relatori uno per la parte laboratoriale e uno per la parte storico-critico-metodologica.

Il piano degli studi

Esplora il corso

    Benvenuto sul nuovo sito dell’Accademia di Belle Arti di Roma!

    Il sito è attualmente in fase di ottimizzazione.
    Se non trovi qualche contenuto torna al nostro vecchio sito: old.abaroma.it