Arte ambientale e linguaggi sperimentali

Panoramica del corso

Dipartimento di: Arti Visive

Scuola di: Decorazione

Durata: 2 anni

Totale crediti: 120

Il coordinatore del corso

Prof. Marco Brandizzi

Scopri di più

Obiettivi Formativi

L’obiettivo del corso di secondo livello in Arte ambientale e linguaggi sperimentali, tende a promuovere e a sollecitare più precisamente la comprensione e la progettualità nell’ambito dell’intervento sia in ambiente artificiale, costruito dall’uomo, la metropoli, sia in ambiente naturale il paesaggio extraurbano e paesistico come lo spazio più circoscritto di un evento, attraverso la conoscenza critica e l’utilizzo di metodologie appropriate e strumenti anche sperimentali. Il corso fornisce una formazione specifica e competenze avanzate nella comprensione dei linguaggi e dei codici propri della decorazione unitamente ad una preparazione multidisciplinare nel campo artistico culturale con particolare riferimento all’apprendimento teorico di quei fenomeni dell’arte che hanno caratterizzato il passato, alle conoscenze delle pratiche ed ai nuovi linguaggi dell’arte contemporanea. Il tema centrale su cui si svilupperà l’intera attività formativa è l’orientamento, la sperimentazione, la ricerca e la produzione artistica, la trasmissione di conoscenze elevate relative alla metodologia progettuale e alla sua applicazione pratica. Seguendo questo percorso didattico volto alla conoscenza approfondita delle teorie dei materiali e degli apparati tecnologici dell’arte, si intende sviluppare le capacità interpretative dei fenomeni complessi legati al mondo dell’arte, ai suoi contesti, alla sua diffusione, all’interpretazione del reale e dell’immagine contemporanea. A tal fine i laboratori si struttureranno come luogo di esperienze teorico pratiche, in un percorso formativo specifico ma integrato.

Prospettive occupazionali

Le prospettive occupazionali sono quelle dell’intervento artistico nel territorio urbano ed extraurbano, compresa la partecipazione ai concorsi del 2% per l’arte, del mondo delle arti visive e delle professioni specialistiche ad esso collegate nel campo dell’operatività estetica ed artistica, della comunicazione e circolazione dell’arte, oltre a quelli dell’insegnamento nelle classi di concorso previste, e in tutti i settori operativi del mondo produttivo, artistico e culturale.

Requisiti d'accesso

Può iscriversi al Corso di secondo livello in Decorazione chi sia già in possesso di un diploma accademico di primo livello in Decorazione o di un diploma o laurea di primo livello equivalente. Il passaggio dal 1° al 2° livello, all’interno del Dipartimento di Arti Visive dell’Accademia di Roma, o per gli studenti che abbiano un diploma di primo livello in Decorazione avviene in via prioritaria e in forma diretta. Per gli altri studenti il passaggio avviene tramite prova d’accesso.

Tipologia della prova finale

La prova finale consiste nella discussione di una tesi elaborata con la guida di due relatori, uno per la parte artistica/laboratoriale, l’altro per la parte teorico-storica. La tesi deve essere caratterizzata da un’appropriata metodologia di ricerca basata sull’elaborazione personale unica e originale su specifico progetto integrato.

Il piano degli studi

Esplora il corso

    Benvenuto sul nuovo sito dell’Accademia di Belle Arti di Roma!

    Il sito è attualmente in fase di ottimizzazione.
    Se non trovi qualche contenuto torna al nostro vecchio sito: old.abaroma.it