Valeriani, Roberto

Programma del corso di storia delle Arti applicate

 

L’argomento del corso include una serie ampia di tecniche che verranno esaminate e illustrate attraverso i momenti più importanti del loro svolgersi storico e attraverso le personalità dei principali architetti, pittori, scultori e ornatisti che hanno nel tempo dettato le linee guida del gusto decorativo.

Per la miglior comprensione degli stili l’argomento portante sarà quello della storia degli interni e degli arredi lignei a cui vanno affiancati la storia delle arti ceramiche (maioliche, porcellane) del vetro (smalti, suppellettili domestiche) degli argenti e dei bronzi (vasellame, suppellettili e finiture di arredi), dei tessuti (arredo e moda) , dei manufatti litici (mosaici, pietre dure, marmi).

Contemporaneamente saranno esaminati i maggiori repertori a stampa di ornato quali veicoli di diffusione degli stili fino al XIX secolo.

 

 

 

Gli ambienti e gli arredi del Rinascimento (Quattro e Cinquecento)

 

La decorazione fissa delle stanze di parata: schemi decorativi, infissi, ornato di pavimenti e soffitti.

I mobili: cassoni (varie tipologie decorative), tavoli, letti e sedili

Le grottesche

La tarsia pittorica, la tarsia certosina

Materiali e tecniche (Ceramiche, Vetri, Metalli, Tessuti)

 

Gli ambienti e la decorazione del tardo Cinquecento

 

Gli stili ornamentali – concetto di Manierismo

La scuola di Fontainebleau

Repertori di ornato: Sambin, Du Cerceau, De Vries

Tipologie di arredi

Tarsia e commesso in pietre dure a Firenze

Tarsia di marmi a Roma

Lo stile auricolare

 

La nascita e lo sviluppo del Barocco (1630-1680)

 

La grande decorazione barocca a Roma: Gian Lorenzo Bernini Allievi del Bernini e decoratori (Giovanni Paolo Schor)

La diffusione degli stilemi: altri centri in Italia e in Europa, Filippo Parodi a Genova, il barocco nell’Italia meridionale, i decoratori francesi e nordici

Le nuove tipologie di arredi e di suppellettili

 

Il pieno Barocco europeo fra fine 600 e primi 700

 

Italia:  Venezia e Andrea Brustolon

Firenze: tarsie in pietre dure, Giovanni Battista Foggini

 

Francia: Versailles e lo stile di Luigi XIV.

Gli ebanisti: Gole e Boulle.

Gli ornatisti: Audran, Berain, Marot

 

 

Il primo settecento europeo

 

Inghilterra: Willam Kent

 

Francia: Lo stile della Reggenza e il passaggio al Rococò: Juste-Aurèle Meissonnier,

François Cuvilliés

 

Italia: Lo stile rococò. Roma,

Torino: Filippo Juvarra e Pietro Piffetti

Venezia: lo stile e le lacche veneziane

 

Tipologie e interni francesi del pieno Settecento

 

Mobili di ebanisteria e mobili di intaglio; bronzi decorativi

 

Nascita e sviluppo del Neoclassicismo

 

Roma: Giovanni Battista Piranesi: architetture, disegni, arredi.

 

Inghilterra: l’opera grafica di Thomas Chippendale, James Hepplewhite, Thomas Sheraton

Robert Adam: la decorazione interna di Osterley Park, Syon House, e altre

country houses inglesi

 

Francia: lo stile Luigi XVI

 

Italia: Cenni sugli interventi neoclassici a Napoli, Genova, Venezia

Milano: Giuseppe Magiollini, l’opera grafica di Giocondo Albertolli

 

 

L’età napoleonica e il primo Ottocento

 

Francia: Percier e Fontaine e la formazione del gusto Impero, tipologie di arredi,

 

 

L’era industriale

 

I nuovi processi progettuali, repertori inglesi,

Le grandi esposizioni europee

Analisi di interventi di un architetto (es: un interno di Robert Adam, opere decorative di Bernini, di W. Kent, di T. Hope etc)

 

Analisi di un interno (es. a Roma Galleria Colonna, Doria Pamphilj, Spada, Musei Capitolini. Altre regge e palazzi italiani o stranieri che presentino decorazioni e arredi d’epoca)

 

Analisi dell’opera grafica di un ornatista (es: Du Cerceau, Berain, Marot, Albertolli)