Rivosecchi, Valerio

Anno accademico 2020-2021

 Nell’a.a. 2020-21 terrò i seguenti corsi, in modalità on line fino a nuovo ordine

Storia dell’arte contemporanea – triennio – primo semestre

Storia dell’arte contemporanea – biennio – primo semestre

Storia dell’arte antica– triennio- secondo semestre


PREMESSA: LA DIDATTICA ON LINE

Quest’anno i tre corsi si svolgeranno in modalità on line, a meno che, nel secondo semestre, le condizioni sanitarie non permettano un ritorno alla didattica in presenza. Dopo l’esperienza dell’a.a. 2019-20, nel corso del quale ho tenuto interamente on line il corso di Storia dell’arte antica, posso garantire che, a parte le ovvie limitazioni, la didattica on line sulla piattaforma TEAM offre anche diverse opportunità:

-Le pagine interattive del “Blocco appunti” permettono uno scambio continuo e produttivo di informazioni

-La possibilità di registrare le lezioni è un vantaggio nella gestione delle presenze in caso di accavallamento di orari con altri corsi

-Le varie chat, individuali o di gruppo, la posta di outlook ecc. facilitano molto la comunicazione

-La possibilità di contattare il docente in qualsiasi momento, relazionarsi in videochiamata e lavorare in condivisione schermo facilita gli incontri e le ricerche individuali o di gruppo.

-L’attività svolta dagli studenti sul TEAM di classe durante il semestre di lezioni costituisce un elemento utile per la valutazione finale

Un buon riscontro della qualità complessiva della didattica on line è arrivato nel corso delle sessioni di esami estiva e autunnale: il livello di preparazione era mediamente uguale, se non superiore, rispetto a quello della didattica in presenza.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE AI CORSI

I corsi delle materie teoriche prevedono una presenza massima di 80 iscritti, e la lista degli iscritti la invierò io in segreteria non appena raggiunto quel numero, o comunque nelle prime settimane di lezione. I link che trovate sull’orario delle lezioni servono per richiedere l’iscrizione al TEAM, ma non garantiscono l’iscrizione al corso. Per essere effettivamente iscritti al corso è necessario che i vostri nomi vengano inseriti nel portale Isidata, e questo avverrà sulla base delle liste che invierò in segreteria. Sto già inserendo nei tre team e nella lista degli iscritti studenti che hanno frequentato con me in anni precedenti e mi stanno chiedendo di essere iscritti ai corsi di quest’anno, darò loro la precedenza perché credo che la continuità didattica abbia un suo valore.

Se, dopo aver valutato l’offerta degli altri corsi, desiderate iscrivervi a quelli che terrò quest’anno, utilizzate i link presenti sull’orario. Al momento (29.10.2020) c’è ancora un’ampia disponibilità di posti e, nel caso dovessi raggiungere il limite di 80 iscritti, sarete avvertiti immediatamente.

 

PROGRAMMI E PREPARAZIONE AGLI ESAMI:

Corso di Storia dell’arte contemporanea- Triennio- primo semestre

Le arti visive dalla Seconda Guerra Mondiale a oggi

 Il corso intende ripercorrere le principali vicende delle arti visive con un approccio di base, particolarmente adatto a quegli studenti del Triennio che intendano formarsi una visione d’insieme della Storia dell’arte contemporanea, riservando al Biennio specialistico ulteriori approfondimenti. Nelle prime lezioni del corso ci occuperemo dei “fondamenti” dei linguaggi artistici contemporanei, con un sintetico riepilogo delle avanguardie della prima metà del ‘900 (Cubismo, Futurismo, Astrattismo, Metafisica, Dada, Surrealismo…). La parte centrale del corso sarà dedicata alle vicende delle arti visive dalla fine della Seconda Guerra Mondiale alla fine degli anni Ottanta. Nelle ultime lezioni, dedicate alle ricerche più recenti, tenteremo un approccio tematico, più adatto al carattere ancora difficilmente storicizzabile della materia.

Lezioni

1.L’eredità delle avanguardie. Cubismo e Futurismo
2.L’Astrattismo
3.La Metafisica
4.Il Dadaismo
5.Il Surrealismo
6.I realismi
7.USA e Europa dopo la Seconda Guerra Espressionismo astratto e Informale
8.Oltre l’Informale, ricerche e sperimentazioni negli anni Cinquanta
9.Dall’Informale al New Dada
10.Il New Dada in America
11.Dal New Dada alla Pop Art
12.La Pop Art negli USA
13.L’Italia e la Pop Art
14.Minimalismo, Arte Concettuale, Psichedelia
15.Arte di protesta negli anni Sessanta e Settanta
16.Land Art e Body Art
17.L’Arte Povera e altre ricerche italiane negli anni Sessanta e Settanta/1
18.L’Arte Povera e altre ricerche italiane negli anni Sessanta e Settanta/2
19.L’Iperrealismo
20.Gli anni Ottanta – L’Italia
21.Anni Ottanta negli USA e in Germania
22.Temi 1989-2021: multimedialità e globalizzazione
23.Temi 1989-2021: privato e pubblico
24.Temi 1989-2021: umorismo e ironia

Orari e modalità di frequenza

Le lezioni si terranno, a partire da giovedì 5 novembre, con il seguente orario: giovedì 15.30-17.30; venerdì 15.30-17.30. La frequenza è obbligatoria per almeno una delle due lezioni settimanali. Le lezioni alle quali non è stato possibile assistere sono fruibili tramite la registrazione. Sono previste conferenze fuori orario (non obbligatorie), legate a progetti didattici particolari, delle quali sarete informati in tempo utile sulla piattaforma.

Programma d’esame

I materiali utili alla preparazione saranno presto disponibili sul TEAM di classe (Generale/File/Materiale del corso). Essi consistono in:

-Le dispense dell’intero corso con una bibliografia di riferimento.

-I documenti in powerpoint di tutte le lezioni e la registrazione delle stesse

-Una cartella denominata “Esercizi di memoria”, contenente 120 immagini rappresentative dell’intero corso (le didascalie sono nelle ultime due pagine delle dispense).

L’ esame si svolge in tre fasi:

1.il candidato deve identificare correttamente almeno tre delle cinque immagini proposte dal docente all’interno delle opere contenute in “Esercizi di memoria” (autore, titolo, anno)

2.Superata questa prova, si passa all’ approfondimento di uno o più temi legati alle immagini identificate

3.Viene valutata l’attività svolta sulla piattaforma TEAM nel corso del semestre, comprese eventuali tesine (facoltative) e ricerche individuali e di gruppo.

Ricevimento studenti: alla fine di ogni lezione ci sarà spazio per il question time. Per videochiamate personali è necessario prendere appuntamento

 

Corso di Storia dell’arte contemporanea-biennio-I semestre

L’età romantica. Arte in Europa 1750-1870

Il corso è dedicato a uno dei periodi più vitali e ricchi di contraddizioni di tutta la storia dell’arte, quello che va dalla metà del Settecento alla fine dell’Ottocento. Pochi periodi nel corso della storia hanno visto un mutamento tanto profondo delle condizioni storiche e culturali, una “frattura” tanto profonda con il passato, al punto che possiamo dire tranquillamente che molte delle problematiche contemporanee iniziano in quel periodo. Nel corso delle lezioni ci occuperemo dei grandi movimenti, come il Neoclassicismo, il Preromanticismo e il Romanticismo, il Realismo, il Simbolismo fermandoci alle soglie dalla nuova grande “rivoluzione” rappresentata dall’Impressionismo.

Argomenti delle lezioni

  1. Lezione introduttiva
  2. La macchina del tempo: Piranesi e Winckelmann
  3. Il sogno della perfezione: Antonio Canova
  4. Arte per la rivoluzione: David, l’architettura utopica
  5. Il preromanticismo visionario: Fussli e Blake
  6. Paesaggi specchio dell’anima: Turner, Constable, Friedrich
  7. Sogni e incubi della ragione: Goya
  8. Il Romanticismo in Francia
  9. Il Realismo in Francia
  10. L’Inghilterra di fine ‘800
  11. La Germania di fine ‘800
  12. L’Italia nell’800

Orari e modalità di frequenza

Le lezioni si terranno, a partire da venerdi 6 novembre, con il seguente orario: venerdì 12.15-15.15. La frequenza è obbligatoria . Le tre ore on-line di ogni lezione lasciano spazio alla presentazione di lavori individuali o di gruppo (tesine ecc) che ci permetteranno di interagire  e di lavorare su tematiche di arte contemporanea legate agli argomenti trattati durante il corso.

Programma d’esame

I materiali utili alla preparazione saranno presto disponibili sul TEAM di classe (Generale/File/Materiale del corso). Essi consistono in:

-Le dispense dell’intero corso con una bibliografia di riferimento.

-I documenti in powerpoint di tutte le lezioni e la registrazione delle stesse

-Una cartella denominata “Esercizi di memoria”, contenente 100 immagini rappresentative dell’intero corso

L’ esame si svolge in tre fasi:

1.il candidato deve identificare correttamente almeno tre delle cinque immagini proposte dal docente all’interno delle opere contenute in “Esercizi di memoria” (autore, titolo, anno)

2.Superata questa prova, si passa all’ approfondimento di uno o più temi legati alle immagini identificate

3.Viene valutata l’attività svolta sulla piattaforma TEAM nel corso del semestre, comprese eventuali tesine e ricerche individuali e di gruppo.

Ricevimento studenti: alla fine di ogni lezione ci sarà spazio per il question time. Per videochiamate personali è necessario prendere appuntamento

 

Corso di Storia dell’arte antica- Triennio- secondo semestre

 Alle origini dell’arte

 Gli  estremi cronologici del corso vanno dalla Preistoria alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente (476 d.C.), e le lezioni saranno soprattutto un invito a riflettere sulla genesi e sulla fortuna di questa particolare attività umana, da una angolazione antropologica e non solamente storica. Avere una piena consapevolezza del “perché” l’uomo ha iniziato a produrre opere d’arte, dei modi e delle funzioni con cui l’attività artistica si è esplicata fin dai suoi inizi, significa anche conoscere e valutare il presente in una sorta di cannocchiale rovesciato in cui gli “antichi” siamo in realtà noi, che abbiamo sulle spalle il carico della storia e la sua eredità. Il corso è destinato a futuri operatori nel campo delle arti, quindi a farci da guida nella scoperta dell’antichità saranno, di volta in volta, artisti contemporanei che hanno saputo trarre dai nostri antenati stimoli per costruire il futuro. Così, ad esempio, Giorgio de Chirico ci aiuterà a capire il “demone lineare” dell’arte greca, Moore e Brancusi la sintesi e l’energia della scultura neolitica, Gino de Dominicis il mistero dell’iconografia sumerica…

Poiché la Storia dell’arte antica viene insegnata nelle scuole fin dal livello elementare, verrà data per scontata una minima conoscenza delle basi della disciplina (ad esempio la conoscenza degli stili architettonici, o la periodizzazione della scultura greca ecc.).

Indice degli argomenti

1.L’arte preistorica

2.L’arte egizia

3.L’arte del vicino oriente antico

4.Arte cretese e micenea, il Mediterraneo

5.La Grecia arcaica

6.La Grecia classica

7.L’Ellenismo

8.L’Italia preromana e l’arte etrusca

9.L’arte romana dalle origini ad Augusto

10.L’arte romana da Augusto ad Adriano

11.L’arte romana dopo Adriano- l’arte paleocristiana

 

Orari e modalità di frequenza

Le lezioni si terranno, a partire da giovedì 11 marzo 2021, con il seguente orario: giovedì 15.30-18.00. La frequenza è obbligatoria .

 

Programma d’esame

I materiali utili alla preparazione sono disponibili sul TEAM di classe (Generale/File/Materiale del corso). Essi consistono in:

-Le dispense dell’intero corso con una bibliografia di riferimento.

-I documenti in powerpoint di tutte le lezioni e la registrazione delle stesse

-Una cartella denominata “Esercizi di memoria”, contenente 120 immagini rappresentative dell’intero corso (le didascalie sono nelle ultime due pagine delle dispense).

L’ esame si svolge in tre fasi:

1.il candidato deve identificare correttamente almeno tre delle cinque immagini proposte dal docente all’interno delle opere contenute in “Esercizi di memoria”

2.Superata questa prova, si passa all’ approfondimento di uno o più temi legati alle immagini identificate

 

3.Viene valutata l’attività svolta sulla piattaforma TEAM nel corso del semestre, comprese eventuali tesine (facoltative) e ricerche individuali e di gruppo.

 

Ricevimento studenti: alla fine di ogni lezione ci sarà spazio per il question time. Per videochiamate personali è necessario prendere appuntamento