Molina, Edelweiss

Programma del corso :

DESIGN DEL GIOIELLO                          Prof. Arch. Edelweiss Molina

Questo corso osserva e contempla gli aspetti creativi del processo progettuale del gioiello attraverso i criteri formativi dei metodi induttivi e deduttivi:

 

TRIENNIO  I Parte

La comunicazione visiva e il linguaggio progettuale

.Disegno di Progetto  e dinamiche progettuali del gioiello

.Scale metriche di rappresentazione

.Dallo schizzo alla proposta di progetto

.Basi e anatomie dei sistemi di rappresentazione: viso , mani, piedi

-Caratteri stilistici  e tipologie di rappresentazione

.Applicabilità di un progetto creativo

.Il gioiello classico, tradizionale  e di tendenza

.Terminologie di settore

.Tecnologie dei materiali nelle loro diverse applicabilità

.Tecniche di rappresentazione : chiaroscuro e campiture, acquarello e pastelli

.Ipotesi, Idea, Verifica

Il prototipo

Schede Tecniche Esecutive-step di progetto:

VISION –BRIEF- CONCEPT

 

 

 

Programma del corso :

DESIGN DEL GIOIELLO                          Prof. Arch. Edelweiss Molina

 

BIENNIO :   II Parte

Approfondimenti  di tipologie progettuali  di quanto individuato nella programmazione del Triennio

 

.Il gioiello classico, tradizionale  e di tendenza

.Terminologie di settore

.Tecnologie dei materiali nelle loro diverse applicabilità

.Tecniche di rappresentazione : chiaroscuro e campiture, acquarello e pastelli

.Ipotesi, Idea, Verifica

.Schede Tecniche Esecutive VISION –BRIEF- CONCEPT

LABORATORIO MICROSCULTURE :

Gli iscritti presenteranno un progetto finale di un gioiello nella sua completa rappresentazione  –

 

BIBLIOGRAFI A CONSIGLIATA

 

1)    A.Cappellieri : IL GIOIELLO OGGI, ARTE, MODA, DESIGN,

Edit. Mondadori, Electa/2010

2)    Gioielli in Italia

DONNE E ORI,STORIA, ARTE, PASSIONI,

Edit. Marsilio/2003

3)BULGARI: TRA ETERNITA’ E STORIA 1884-2009,

25 anni di gioielli      italiani, Edit. Skira

4).BIJOUX, Federico Motti Editore, Collana Collectors Tools/2010

5).  GIOIELLI IN ITALIA, TRADIZIONE E NOVITA’

DEL GIOIELLO  ITALIANO DAL XVI AL XX SECOLO

Edit. Marsilio/1999

6). GIOIELLI : BREVE STORIA DALL’ANTICHITA’ A OGGI,

Philippe Clare, Edit. Rizzoli/2003

Prof. Arch. Edelweiss Molina


PROGRAMMA DEL CORSO DI   DESIGN DELL’ACCESSORIO

Prof. Arch. Edelweiss Molina

 

Triennio—

Il Programma prevede una prima parte teorica  impostata soprattutto sulla  conoscenza delle problematiche progettuali dell’oggetto – accessorio e  una seconda e terza parte  finalizzata alla pratica , agli  strumenti  e  alle tecniche di rappresentazione.

Il Corso  ha finalità educative soprattutto nell’impostazione dei criteri professionali – creativi   del Designer dell’Accessorio, figura fondamentale e  presente in ogni azienda di moda e costume.

-La comunicazione visiva e il linguaggio progettuale

-Linguaggio della forma. Osservazione e analisi. Identità visiva.

– Psicologia e percezione.

– Epoche e stili

– Storia e analisi delle tendenze ed esigenze della moda

-L’oggettistica e il quotidiano. L’oggetto, la funzione, la forma.

– Studio e analisi dei materiali. , Sensibilità materica, sensibilità cromatica

-Concept  Design

-Elementi della Progettazione,  Progettazione dell’Accessorio:

Ideazione tra creatività e ragione

– Analisi , Ipotesi, Verifica( schede). Modalità di sviluppo.

-Tecniche del Disegno progettuale , il Bozzetto,  il Disegno bidimensionale,  l’Illustrazione, il   Design creativo ,  i brevetti.

– Laboratorio Design dell’Accessorio

– Tempistiche e modalità di una collezione tipo.

– Elaborazione formale nelle diverse destinazioni.

-Varie tecniche e applicabilità.

 

Biennio

Approfondimenti sulle tipologie progettuali  dei vari percorsi di studi formativi

 

BIBLIOGRAFIA –

 

DISEGNO E DESIGN brevetti e creatività italiani – Fondazione Valore Italia

Arte come mestiere
Bruno Munari – Editori Laterza & Figli spa, Roma-Bari 1995

Artista e designer
Bruno Munari – Editori Laterza & Figli spa, Roma-Bari 2003

Da cosa nasce cosa
Bruno Munari – Editori Laterza & Figli spa, Roma-Bari 1998

Design e comunicazione visiva
Bruno Munari – Editori Laterza & Figli spa, Roma-Bari 1996

Design il senso delle forme dei prodotti
Andries Van Onck – Lupetti Editori di Comunicazione srl, Milano 1994

Giuseppe Zecca, Il design come professione
Raimonda Riccini – Skira editore, Milano 2003

Good Design
Bruno Munari – Corraini editore, Mantova 1998

Il design del XXI secolo
Charlotte & Peter Fiell – Taschen, 2002 Koln

 

. AA.VV., Il tempo e la moda, Milano, Skira, 1996.

. AA.VV., Psicologia del vestire, Milano, Bompiani, 1972.
DISEGNO E DESIGN brevetti e creatività italiani – Fondazione Valore Italia i e società, Bologna, Il Mulino, 1967.

ASPESI NATALIA, il lusso e l’autarchia, Milano, Rizzoli, 1982.

BOLLON PATRICE, Elogio dell’apparenza: gli stili di vita dai Merveilleux ai Punk, Genova, Costa & Nolan, 1991.

Milano, Angeli, 2000.

. MALOSSI G. (a cura di), Il motore della moda. Spettacolo, Identità, Design, Economia : come l’industria produce ricchezza attraverso la moda, Firenze, The Monacelli Press, 1998.

RIVIERE MARGARITA ROCHE DANIEL, Il linguaggio della moda, Torino, Einaudi, 1991.

SQUICCIARINO NICOLA, Il profondo della superficie. Abbigliamento e civetteria come forme di comunicazione in Georg Simmel, Roma, Armando, 1999.


DISEGNO PER LA PROGETTAZIONE

2 ° SEMESTRE  TRIENNIO

Prof. Arch. Edelweiss Molina

 

OBIETTIVI

La programmazione del corso  ha finalità formative specifiche  destinate  alla compatibilità degli intenti didattici  di ogni  studente iscritto.

Tutto  viene  coordinato con l’ausilio delle Cartelle Tematiche che raccolgono gli elementi di studio da formulare attraverso appunti analitici adeguati all’attività formativa  dell’allievo.

Le tematiche progettuali  avranno uno specifico soggetto di studio  che sarà pretesto di indagine  analitica per individuare le tre fasi fondamentali dell’iter  metodologico

osservazione ,  ipotesi,  proposta progettuale

·      Nozioni fondamentali per l’elaborazione di progetto:

pensare e progettare le forme

·      Raccolta dati : analisi dei bisogni analisi dei contesti

·      Simbologia del disegno tecnico

·      Cenni sulle modalità del rilievo architettonico

·      Il progetto : osservazione e  ipotesi di soluzioni

·      La restituzione grafica

·      Iter progettuale

·      Lo schizzo d’insieme

·      Il progetto di massima

·      Il progetto esecutivo

·      Verifiche di un progetto

 

PERCORSI FORMATIVI DI STUDIO :

Cartelle tematiche

Culture e tecnologie della moda – Scenografia- Scultura-

 

·       ANALISI : RICERCA GRAFICA  E FOTOGRAFICA DI UN CONTESTO AMBIENTALE  O DIMENSIONE SPAZIALE

·       SCHIZZI E APPUNTI DI RICERCA

·       IPOTESI : PROPOSTA E CONSIDERAZIONI

 

L’esame verterà sulla presentazione delle suindicate cartelle  così organizzate e  eventuali  integrazioni di studio e analisi sulle diverse tematiche.

Ogni studente potrà scegliere di approfondire un’argomentazione con una tavola finale di proposta per un elaborato personale.

Prof. Arch. Edelweiss Molina

 

 

Bibliografia consigliata

 

Giuseppe Di Napoli “ Disegnare e conoscere “ Einaudi 2004

 

Plowman Jhon                  Enciclopedia dello scultore                   Ediz. Il castello

Rodwell,                             Disegno, A.Mondadori , milano 1993

I  Principi fondamentali del Disegno Artistico   Ediz. Il castello

M.C.Prette,A.De Giorgis   Leggere l’Arte                     Giunti Editore 2007

 

L.e P. De Simoni                        Spazio Prospettico                    Ediz. Bonacci

Chiesa, Cino                 Prospettiva, elementi razionali per l’uso pratico  .                                                         Hoepli, 2007

Camerota Filippo,       Prospettiva del Rinascimento, Arte ,Architettura e           Scienza   , editori Mondadori, Electa

Masetti Marco, La prospettiva Scenica e Tridimensionale, Fondamenti geometrici della prospettiva per Scenografi e Scultori, Editore , Pitagora 2009

Bussagli Marco, Prospettiva, Manuale Completo, Giunti Demetra, 2005

Il Bello e le Bestie, Metamorfosi , artifici e ibridi dal mito immaginario scientifico       cat.mostra      a cura di L.Vergine,G.Verzotti, Rovereto 2004/2005, Skira, Milano, 2004

Il   Nudo , eros, natura artificio,   Giunti, Editore , Firenze 1999

U.Galimberti, Il Corpo, Feltrinelli , Milano, 1994

B.Munari,  Disegnare un albero  editore Corraini  2004

B.Munari , Disegnare il sole         editore Corraini, 2004

B. Munari, Guardiamoci negli occhi, editore  Corraini, 2003