Matitti, Flavia

Bio-bibliografia

 

Flavia Matitti (Amsterdam, 1964) è storica dell’arte e giornalista pubblicista, specializzata nell’arte italiana del 20° e 21° secolo.

Vive e lavora a Roma, dove insegna Storia dell’arte contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti. Fa parte, fin dalla loro istituzione, dei comitati scientifici dell’Associazione Fausto Pirandello (2012) e dell’Associazione Peluzzi Bonichi (2017).

 

Iscritta dal 2003 all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti del Lazio, collabora con testate cartacee e online, di settore e non. Dal 2001 al 2017 ha collaborato alle pagine culturali de «L’Unità», quotidiano per il quale ha inoltre tenuto la rubrica settimanale dedicata alle mostre d’arte (2001-2014).

 

Tra le pubblicazioni più recenti si ricordano le monografie: “Londra d’estate è quanto mai metafisica”. Giorgio de Chirico e la galleria Alex. Reid & Lefevre. Un carteggio inedito 1937-1939, scritto con Gerd Roos (Scalpendi Editore, Milano 2012); Fausto Pirandello. Gli anni di Parigi 1928-1930 (Artemide, Roma 2009); Fausto Pirandello. Riflessioni sull’arte, curato con Claudia Gian Ferrari (Abscondita, Milano 2008). E i saggi in riviste specializzate: Storie di “Padri e figli”. Fausto Pirandello, Leonardo Sciascia e l’ombra di Luigi Pirandello, in «Pirandelliana», 10, 2016, (Fabrizio Serra editore, Pisa-Roma 2017), pp. 99-107; L’artiste commissarie entre muséographie et dimension narrative, in «Ligeia», Paris, nn. 149-152, Juillet-Décembre 2016, pp. 51-79.

 

Come curatrice ha ordinato le seguenti mostre: Artiste al lavoro. Il lavoro delle donne. Capolavori dalle Raccolte d’arte della Cgil (Pistoia, «La Cattedrale» (ex Breda), per «Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017»; Mantova, Palazzo della Ragione, per «Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016»); Fausto Pirandello. Opere dal 1923 al 1973 con F. Benzi (Roma, Galleria Russo, 2016); Francesco Balsamo. Fiori per viaggiatori (Roma, Galleria Ricerca d’Arte; Modica, Galleria Lo Magno; Budapest, Galleria Koller, 2008); Corpi svelati (1900-1950). Il Nudo a Roma da Sartorio a Pirandello (Roma, Nuova Galleria Campo dei Fiori, 2005); L’Officina del Mago. L’artista nel suo atelier 1900-1950 con A. Masoero e B. Marconi (Torino, Palazzo Cavour, 2003); Orazio Amato con C. Tempesta e R. Barbiellini Amidei (Roma, Palazzo Venezia, 2003); Giovanni Prini con M. Fagiolo dell’Arco (Roma, Galleria Campo dei Fiori, 1998).

 

Ha collaborato con saggi in catalogo a svariate mostre tra cui: Fausto Pirandello (Londra, Estorick Collection, 2015); Legami e corrispondenze. Immagini e parole attraverso il 900 romano (Roma, Galleria d’Arte Moderna, 2013); Fausto Pirandello. Il tempo della Guerra 1939-1945 (Agrigento, Fabbriche Chiaramontane, 2013); Fausto Pirandello alle Quadriennali del 1935 e del 1939 (Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, 2010); De Chirico Max Ernst, Magritte, Balthus. Uno sguardo nell’invisibile (Firenze, Palazzo Strozzi, 2010); Ignacio Pinazo en Italia (Valencia, IVAM; poi Roma, Museo Andersen, 2008); L’enigma del vero. Percorsi del realismo in Italia 1870-1980 (Potenza, Palazzo Loffredo, 2008); Visionari primitivi eccentrici da Alberto Martini a Licini, Ligabue, Ontani (Potenza, Palazzo Loffredo, 2005); Ai20. Artiste in Italia nel Ventesimo secolo (Seravezza, Palazzo Mediceo, 2004); Roma 1948-1959. Arte, cronaca e cultura dal neorealismo alla dolce vita (Roma, Palazzo delle Esposizioni, 2002; poi Mons, Musée des Beaux-Arts, 2003); Fausto Pirandello. Mostra del Centenario (Roma, Palazzo delle Esposizioni, 1999); De Chirico gli anni Trenta (Verona, Galleria dello Scudo, 1998); Giacomo Balla. Verso il Futurismo (Padova, Palazzo Zabarella, 1998); La Festa a Roma dal Rinascimento al 1870 (Roma, Palazzo Venezia, 1997); Fausto Pirandello (Milano, Palazzo Reale, 1995); Armando Spadini (Poggio a Caiano, Villa Medicea, 1995); Autoritratti Italiani del Novecento (Ferrara, Palazzo dei Diamanti, 1995); Eso Peluzzi (Barolo, Castello Comunale, 1994); Armando Spadini (Roma, Galleria Campo dei Fiori, 1994); La capitale a Roma. Città e arredo urbano 1870-1945 (Roma, Palazzo delle Esposizioni, 1991).

 

Formazione. Nel 1988 si è laureata in Lettere (4 anni) all’Università La Sapienza di Roma con una tesi in Iconografia e Iconologia dal titolo Le tentazioni di Sant’Antonio abate: sviluppi e problematiche di un tema iconografico (relatore prof.ssa Claudia Cieri Via). Nel 1993 ha conseguito la Specializzazione in Archeologia e Storia dell’arte presso l’Università degli Studi di Siena, con una tesi su Le mostre al Circo Massimo (1937-38). Arte e propaganda a Roma sotto il fascismo (relatore prof. Enrico Crispolti). Ha vinto, per l’intera durata del corso di specializzazione (3 anni), una borsa di studio stanziata dal Ministero della Ricerca Scientifica e Tecnologica.

 

Tra il 1989 e il 1995 ha svolto attività di catalogazione e didattica nei musei su incarico della Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Roma e della Soprintendenza Speciale alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

 

Nel 1990 ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento della Storia dell’arte nelle scuole superiori e lo stesso anno è risultata idonea al concorso di assistente alla cattedra di Stile, Storia dell’arte e del costume (ABST 47) nelle Accademie di Belle Arti, ove è entrata in servizio nel 1995. Ha insegnato presso le sedi di Milano, Palermo, Napoli, Bologna, Firenze e dal 2015 è a Roma.

 

Dal 1992 al 2002 ha lavorato con il prof. Maurizio Fagiolo dell’Arco, svolgendo attività di ricerca nell’ambito del Novecento e del Barocco romano, con particolare attenzione al mecenatismo del cardinale Pietro Ottoboni (1667-1740).

 

E’ stata relatrice in diversi convegni internazionali, ha tenuto numerose conferenze ed è autrice di saggi, studi e articoli specialistici apparsi nelle riviste: Abstracta, Ariel, Art e Dossier, Arte e Critica, Lazio Ieri e Oggi, Ligeia, Luce e Ombra, Ore piccole, Pirandelliana, Rivista Italiana di Teosofia, Storia dell’Arte, Strenna dei Romanisti, Studi Romani.

 


Matitti p 9560

MATITTI PROGRAMMI P 369

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA

STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA

Prof.ssa Flavia Matitti

a.a. 2017-2018

 

biennio

 

 

 

 

ARTE CONTEMPORANEA: TEMI E PROTAGONISTI (1900-2018)

 

Programma

Il corso, dal titolo Arte contemporanea: temi e protagonisti (1900-2018), si rivolge agli studenti del biennio, studenti che si presuppone abbiano già una conoscenza generale della storia dell’arte occidentale.

Il programma specifico del corso sarà individuato insieme agli studenti all’inizio delle lezioni, tenendo conto delle esigenze formative dei partecipanti e delle iniziative culturali che la città offrirà nel periodo in cui si terranno le lezioni.

La didattica sarà organizzata in nuclei tematici e ciascuno degli argomenti individuati sarà affrontato in una o più lezioni, sia in aula (con l’ausilio di proiezioni in powerpoint e di filmati) sia presso musei, mostre e gallerie private.

Il corso è concepito come un gruppo di studio e la partecipazione attiva di ciascuno studente è indispensabile.

 

Obiettivi formativi

L’obiettivo è favorire un approccio meno “scolastico” e più personale alla storia dell’arte, che tenga conto degli interessi specifici maturati dagli studenti.

 

Modalità d’esame

L’esame consiste nel preparare una vera e propria lezione su un argomento a scelta, che lo studente esporrà in aula agli altri partecipanti al corso con l’ausilio di una proiezione in powerpoint (durata circa 45 minuti). L’argomento va preventivamente concordato con la docente, così come la relativa bibliografia, attraverso una o più revisioni.

La possibilità di un esame alternativo, specie per gli studenti stranieri che ancora non abbiano raggiunto una buona conoscenza della lingua italiana, verrà valutata caso per caso. Si fa comunque presente che per sostenere l’esame la frequenza del corso è assolutamente indispensabile e che la valutazione finale terrà conto dell’impegno complessivo dimostrato dallo studente durante l’intera durata del corso (partecipazione attiva alle lezioni, esercitazioni in aula, visite a mostre e musei, eccetera).

 

 

 

 

 

Bibliografia orientativa facoltativa

 

 

  1. Altshuler (a cura di), Salon to Biennial. Exhibitions that made Art History. 1863-1959, Phaidon, London, 2008.
  2. Altshuler (a cura di), Biennials and Beyond. Exhibitions that made Art History 1962-2002, Phaidon, London, 2013.
  3. Bandini, 1972. Arte povera a Torino. Interviste, Allemandi, Torino 2002.
  4. Barilli, L’arte contemporanea. Da Cézanne alle ultime tendenze. Nuova edizione, Feltrinelli, Milano 2005.
  5. Barilli, Storia dell’arte contemporanea in Italia. Da Canova alle ultime tendenze. 1789-2006, Bollati Boringhieri, Torino 2007.
  6. Benzi, Arte in Italia tra le due guerre, Bollati Boringhieri, Torino 2013.
  7. Birnbaum, C. Butler, S. Cotter, B. Curiger, O. Enzwezor, M. Gioni, H.U. Obrist, B. Nickas, Defining Contemporary Art. 25 Years in 200 Pivotal Artworks, Phaidon, London 2011.
  8. Bonito Oliva, Enciclopedia della parola. Dialoghi d’artista 1968-2008, Skira, Milano 2008.
  9. Bürger, Teoria dell’avanguardia, Bollati Boringhieri, Torino 1990.
  10. Caramel (a cura), Arte in Italia 1945-1960, Vita e Pensiero edizioni, Milano 1994.
  11. Celant, L’inferno dell’arte italiana. Materiali 1946-1964, Costa & Nolan, Genova 1990.
  12. Celant, Tornado americano. Arte al potere 1949-2008, Skira, Milano 2008.
  13. Clair, Critica della modernità, Allemandi, Torino 1984.
  14. Clair, La responsabilità dell’artista. Le avanguardie tra terrore e ragione, Allemandi, Torino 1997.
  15. Corgnati, F. Poli, Dizionario dell’arte del Novecento. Movimenti, artisti, opere, tecniche e luoghi, Bruno Mondadori, Milano 2001.
  16. Corgnati, Artiste. Dall’impressionismo al nuovo millennio, Mondadori, Milano 2004.
  17. Crispolti, A. Mazzanti (a cura), L’oggetto nell’arte contemporanea. Uso e riuso, Liguori, Napoli 2011.
  18. De Cecco, G. Romano (a cura di), Contemporanee. Percorsi, lavori e poetiche delle artiste dagli anni Ottanta a oggi, Costa & Nolan, Ancona-Milano 2000.
  19. De Micheli, Le avanguardie artistiche del Novecento, Feltrinelli, Milano 1966 (o successive riedizioni).
  20. Del Puppo, L’arte contemporanea. Il secondo Novecento, Einaudi, Torino 2013.
  21. Di Giacomo, C. Zambianchi, Alle origini dell’opera d’arte contemporanea. Testi di Fry, Shapiro, Benjamin, Greenberg, Steinberg, Danto, Krauss, Adorno, Laterza, Roma-Bari 2008.
  22. Dorfles, Ultime tendenze nell’arte d’oggi. Dall’Informale al Neo-oggettuale, Feltrinelli Editore, Milano 1999 (nuova edizione aggiornata).
  23. Fagiolo dell’Arco, Classicismo pittorico. Metafisica, Valori Plastici, Realismo magico e ‘900, Costa & Nolan, Genova 1991.
  24. Fineberg, Art since 1940. Strategies of Being, Laurence King Publishing, London 1995.
  25. Foster, R. Krauss, Y.-A. Bois, B.H.D. Buchloh, Art since 1900. Modernism, Antimodernism, Postmodernism, Thames & Hudson, London 2004 (seconda edizione inglese aggiornata, 2011).
  26. Foster, R. Krauss, Y.-A. Bois, B.H.D. Buchloh e D. Joselit, Arte dal 1900. Modernismo, antimodernismo, postmodernismo, seconda edizione italiana a cura di E. Grazioli, Zanichelli, Bologna 2013.
  27. Guercio, A. Mattirolo (a cura), Il confine evanescente. Arte italiana 1960-2010, Electa, Milano 2010.
  28. Lista, Arte povera. Interviste, Abscondita, Milano 2011.
  29. Meloni, Arte guarda arte. Pratiche della citazione nell’arte contemporanea, Postmedia, Milano 2013.

M.G. Messina, Le muse d’oltremare. Esotismo e primitivismo dell’arte contemporanea, Einaudi, Torino 1993.

  1. Nigro Covre, Arte contemporanea. Le avanguardie storiche, Carocci, Roma 2008.

P.P. Pancotto, Arte contemporanea: dal minimalismo alle ultime tendenze, Carocci, Roma 2010.

P.P. Pancotto, Arte contemporanea: il nuovo millennio, Carocci, Roma 2013.

  1. Paparoni, Il bello, il buono e il cattivo. Come la politica ha condizionato l’arte negli ultimi cento anni, Ponte alle Grazie, Milano 2013.
  2. Poli, Minimalismo, Arte Povera, Arte Concettuale, Editori Laterza, Roma-Bari 1995.
  3. Poli (a cura di), Arte contemporanea. Le ricerche internazionali dalla fine degli anni ’50 a oggi, Mondadori-Electa, Milano 2003.
  4. Pontiggia, Modernità e classicità. Il Ritorno all’ordine in Europa, dal primo dopoguerra agli anni trenta, Mondadori, Milano 2008.
  5. Riout, L’arte del ventesimo secolo. Protagonisti, temi correnti, Einaudi, Torino 2002.
  6. Rovati, L’arte del primo Novecento, Einaudi, Torino 2015.
  7. Terraroli, Arte del XX secolo (1920-1945). La cultura artistica fra le due guerre, Skira, Milano 2006.
  8. Vergine, L’altra metà dell’avanguardia 1910-1940. Pittrici e scultrici nei movimenti delle avanguardie storiche, Il Saggiatore, Milano 2005.
  9. Vergine, Body Art e storie simili, Skira, Milano 1996.
  10. Vergine, Quando i rifiuti diventano arte. Trash, rubbish, mongo, Skira, Milano 2006.
  11. Vettese, Capire l’arte contemporanea dal 1945 ad oggi, Allemandi, Torino 2006 (nuova edizione aggiornata).
  12. Vettese, Artisti si diventa, Carocci, Roma 2004.
  13. Vettese, Si fa con tutto. Il linguaggio dell’arte contemporanea, Laterza, Bari 2010.