Evola, Dario

Comunicazioni studenti

Il corso è annuale diviso in due semestri: UNO PER TRIENNIO E UNO PER BIENNIO.
Per sostenere l’esame è obbligatoria la frequenza. si consiglia di concordare con il
docente un elaborato scritto da consegnare, completo di note e di bibliografia, almeno
una settimana prima dell’appello.
Si consiglia di collegarsi al sito della SOCIETA’ ITALIANA DI ESTETICA

www.siestetica.it
www.academia.edu
https://lexicon.mimesisjournals.com/index.php

 

Curriculum – Prof. Evola

RICEVIMENTO:
I semestre Lunedì ore 9:00 – 13:30
II semestre Giovedì 9:00 – 13:30

Insegnamento: Estetica
Insegnamento di Estetica ABST 46 prof. Dario Evola

Programma del corso per l’A.A. 2018-2019
L’insegnamento complementare di Estetica è rivolto agli allievi di tutte le Scuole. Obiettivo del corso è
l’individuazione e l’analisi degli interrogativi epistemologici intorno all’espressività, alla creatività e
all’intenzionalità dell’opera d’arte. Il corso prevede, per il triennio, una prima parte propedeutica che
affronta i temi centrali della disciplina, in un excursus storico, attraverso i motivi fondamentali della
storia del pensiero occidentale con l’analisi dei temi centrali della disciplina: dalla etimologia ai termini
Estetica, Arte, Poetica, Forma, Bello, Imitazione, Esperienza estetica. Una seconda parte del corso, per
il biennio, centra l’obiettivo su alcune esperienze del Novecento a partire dalle avanguardie storiche,
per un confronto analitico attraverso i differenti linguaggi. Ai fini dell’esame gli allievi concordano con il
docente uno o più testi a seconda del progetto di ricerca individuato, si consiglia un elaborato scritto
corredato da note e da bibliografia da presentare al docente prima dell’esame. Ad una prima parte
propedeutica segue un approfondimento orientato a seconda dei corsi, degli indirizzi, delle scuole, dei
trienni e dei bienni.
Si considera parte integrativa della didattica la partecipazione alle iniziative, indicate dal docente
durante l’anno, anche ai fini della valutazione possibile di CFA.

Testi consigliati per il triennio:
Evola, D. La funzione moderna dell’arte. Estetica delle arti visive. Mimesis, Milano 2018
Franzini, E., Mazzocut Mis, M., Estetica. Bruno Mondadori, Milano, 2010.
Desideri, F. Cantelli, C. Storia dell’estetica occidentale da Omero alle neuroscienze. Carocci Roma
2015.
Tatarkiewicz, W., Storia di sei idee. Aesthetica, Palermo, 1993.
Di Giacomo, G., Arte e modernità una guida filosofica. Mimesis, Milano 2016
Di Giacomo, G. Fuori dagli schemi estetica e arti figurative dal novecento a oggi. Laterza, Roma2015
Vernant, J.P. L’immagine e il suo doppio dall’era dell’idolo all’alba dell’arte. Mimesis, Milano 2010.
Russo, L., (a c. di) Estetica della scultura. Aesthetica, Palermo, 2003.
Jiménez, J., Teorie dell’arte. Aesthetica, Palermo, 2009.
D’Angelo, P. Estetica, Laterza, Roma, 2011.
Diodato, R. Somaini,A.(a c d)Estetica dei media e della comunicazione. Il Mulino, Bologna,2011
Cruciani, F. Lo spazio del teatro. Laterza, Bari,1992.
Francastel, P. Lo spazio figurativo dal Rinascimento al Cubismo. Mimesis, Milano,2005.
Vercellone, F.,Bertinetto, A., Garelli, G., Lineamenti di storia dell’estetica. Il Mulino, Bologna 2008

Testi consigliati per il biennio:

Evola, D. La funzione moderna dell’arte .Estetica delle arti visive. Mimesis, Milano 2018
Benjamin, W. L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, Einaudi, Torino2000.
Franzini, E. Introduzione all’estetica. Il Mulino, Bologna, 2012.
Di Giacomo ,G., Zambianchi,C.,Alle origini dell’opera d’arte contemporanea. Laterza,Roma, 2008.
Di Giacomo, G. Introduzione a Klee. Laterza, Bari Roma, 2003. .
Di Giacomo, G. Malevic.Una pittura radicale e una filosofia radicale. Carocci, Roma, 2013.
Di Giacomo, G. Una pittura filosofica, Antoni Tàpies e l’Informale. Mimesis , Milano 2016
D’Angelo, P. Filosofia del paesaggio. Quodlibet, Macerata,2010.
D’Angelo, P. Estetismo. Il Mulino, Bologna 2003
Perniola, M. L’estetica del Novecento. Il Mulino, Bologna, 1997.
Subrizi,C. Introduzione a Duchamp. Laterza Roma, 2008.
Michaud,Y. L’arte allo stato gassoso. Idea, Roma, 2007.
Tavani, E. (a cura di) Parole ed estetica dei nuovi media. Carocci, Roma, 2011.
Matteucci,G. L’artificio estetico. Moda e bello naturale in Simmel e Adorno. Mimesis, Milano,2012
Vercellone, F. Dopo la morte dell’arte. Il Mulino, Bologna 2013.
Vercellone, F. Oltre la bellezza. Il Mulino, Bologna, 2008
Vercellone, F. Il futuro dell’immagine Il Mulino, Bologna 2017.

Email:  darioevola@libero.it


Programma comunicazione e valorizzazione collezioni museali A.A. 18/19

Insegnamento: Comunicazione e valorizzazione delle collezioni museali ABVPA62

Prof. Dario Evola II semestre Martedi h. 15,00-19,00. 8 cfa 60 ore.

L’insegnamento delinea una storia del collezionismo europeo in relazione alla museologia a partire dalla modernità del XVIII secolo: dalle collezioni romane alle istituzioni dei musei Capitolini e Vaticani come  paradigmi museologici, alla costituzione dei grandi musei nazionali in Europa.

Si prendono in esame aspetti teorico pratici sulla comunicazione museale in relazione ai nuovi mezzi di comunicazione.

La didattica comprende visite e incontri con le istituzioni museali di Roma. Gli allievi devono avere visitato  almeno i più significativi musei di Roma mostrandone  conoscenza. Aspetti della didattica sono previsti in collaborazione con altri insegnamenti del Dipartimento di comunicazione e didattica dell’arte e con altre istiuzioni come ICOM, MIBAC ecc.

Gli allievi scelgono fra la bibliografia proposta i testi utili a un progetto di ricerca e di elaborazione:

  • Evola, La funzione moderna dell’arte. Estetica delle arti visive, Mimesis, Milano 2018.
  • Evola, Note per una estetica ella comunicazione museale. In: G. Di Giacomo, A. Valentini (a c.di) Il Museo, “Studi di Estetica” n.45, 2012.
  • Evola, Esperienza estetica al museo. La fotografia: incrocio di sguardi in uno spazio emotivo in: M.M. Ligozzi, S. Mastandrea (a c. di) Lo sguardo del pubblico, Anicia Roma 2016.
  • Evola, ad vocem Museal Communication in: International Lexicon of Aesthetics https://lexicon.mimesisjournals.com/
  • Falletti, M. Maggi, I Musei. Il Mulino, Bologna 2012.ForioM.T. Il museo nella storia dallo studiolo alla raccolta pubblica. Bruno Mondadori, Milano 2011.
  • Pomian, Dalle sacre reliquie all’arte moderna. Venezia Chicago dal XIII al XX secolo. Il Saggiatore, Milano 2003.
  • Schubert, Museo storia di un’idea. Dalla Rivoluzione francese a oggi. Il Saggiatore, Milano 2000.
  • M.V. Marini Clarelli, Il museo nel mondo contemporaneo. La teoria e la prassi. Carocci, Roma 2011.
  • M.V. Marini Clarelli, Pezzi da museo. Perché alcuni oggetti durano per sempre. Carocci Roma 2017.
  • Cataldo, M. Paraventi, Il museo oggi. Hoepli, Milano 2007.
  • Cataldo, Dal Museum Theatre al Digital Storytelling, Franco Angeli Milano 2011.
  • M.L. Tomea Gavazzoli, Manuale di museologia. Rizzoli, Milano 2011.
  • Branchesi, V.Curzi, N. Mandarano, Comunicare il museo oggi. Dalle scelte museologiche al digitale Skira, Milano, 2016.
  • Studio Azzurro. Musei di Narrazione, Silvana, Milano 2011.
  • F.P. Arata, Il secolo d’oro dei museo capitolini. Nascita e formazione della prima collezione pubblica di Antichità. Campisano, Roma 2016.
    D. Capaldi, Il museo elettronico un seminario con Marshall Mcluhan. Meltemi, Milano 2018

 

ILA International Lexicon of Aesthetics

 

 

Giuseppe Di Giacomo ELISEO Le parole del pensiero. Un viaggio attraverso la filosofia e le arti